A vita è a storia di l'eroe di a vittoria di Çanakkale Seyit Onbaşı

A vita è a storia di l'eroe di a vittoria di Canakkale Seyit Onbasi
A vita è a storia di l'eroe di a vittoria di Çanakkale Seyit Onbaşı

Quist'annu, u 108 anniversariu di a Vittoria Çanakkale hè celebrata. In l'occasione di a vittoria di Çanakkale di u 18 di marzu, i nostri martiri è eroi sò cummemorati inseme. Seyit Ali Çabuk, alias Seyit Onbaşı, chì hà cambiatu u cursu di a battaglia di Çanakkale, si distingue trà i più curiosi. Eccu a storia di l'eroi di a Vittoria di Çanakkale, Seyit Onbaşı, nantu à a so vita è a palla di cannone chì hà alzatu ...

Quale hè Seyit Ombasi?

Seyit Ali Çabuk, più cunnisciutu cum'è Seyit Onbaşı (natu in settembre 1889 - mortu u 1 dicembre 1939), era un suldatu turcu chì hà battutu nantu à u Fronte Çanakkale durante a Prima Guerra Munniali.

Duranti a Prima Guerra Munniali, mentre u Bastione Rumeli Mecidiye era in turnu nantu à u fronte di Çanakkale, hà sappiutu di mette i palle di cannone presuntamente pesanti in a so punta è chjappà l'oceanu di battaglia britannicu da u timone, facennu chì si sguassate di cuntrollu è sbattà in una mina. A narrativa di stu veru avvenimentu chì Seyit Corporal hà vissutu hè diventata una narrativa legendaria in l'imaginazione publica.

Hè natu in settembre di u 1889 in u paese di Manastır (più tardi Çamlık, avà u paese di Koca Seyit) in u distrittu Havran di Balıkesir. U so babbu era Abdurrahman è a so mamma era Emine.

Si unì à l'armata ottomana in u 1909. Hà combattutu in a Guerra Balcani. Cù l'iniziu di a Prima Guerra Munniali, hà cuminciatu à travaglià cum'è artiglieri in u Front Çanakkale in u 1914.

A marina Alliata, chì vulia andà in Istanbul attraversu i Dardanelli, era in turnu à u Bastione Rumeli Mecidiye u 18 di marzu di u 1915, quand'elli bombardavanu a ridutta nantu à e linee Anatolian è Rumelian. Duranti u bumbardamentu, una pallottola sparata da i navi nemichi chjappà l'arsenale di a bateria di Seyit Ali è l'hà saltatu; Quattordici di i suldati in a batteria anu persu a vita è vinti quattru sò stati feriti. Solu Seyit Ali è u so amicu Niğdeli Ali scappavanu sanu. Solu una di e boli di a bateria era utilizable. Un intensu contrafocu da l'artiglieria turca è e mine precedentemente piazzate da u minatore Nusret hà respintu l'attaccu.

L'Ammiragliu De Robeck, chì era à u capu di a marina Alliata, vulia chì a marina si move lentamente versu u strettu à 17.50. Duranti u bumbardamentu, postu chì l'unicu cannone chì travaglia in u bastione, a palanca chì alza i balli si rumpiu, Seyit Ali, cù l'aiutu di u so amicu Niğdeli Ali, hà caricatu una bala nantu à u so spinu è sparò à a nave di fronte à ellu. In u so terzu colpu, hà culpitu u bastimentu chjamatu HMS Ocean, unu di i più grandi navi di guerra di i britannichi, da u timone. U ballu lanciatu chjappà u fondu di a seccione di l'acqua di a nave, facendu chì a nave s'inclina. Quandu u bastimentu hè diventatu incontrollable, hà sbattutu una di e mine pusate da u minatore Nusret. U corazzatu Oceanu, cunnisciutu cum'è Eskihisarlık in alcune fonti à circa 18.00 in alcune fonti è à circa 22.00 in alcune fonti, affondava in tutta l'area induve si trova oghje u Monumentu à i Martiri di Çanakkale, è a marina Alliata lasciò Çanakkale. Seyit Ali hè statu datu u titulu di caporale cum'è ricumpensa.

Diverse fonti anu infurmazioni sfarente nantu à u pesu di i proiettili d'artiglieria chì Seyit Onbaşı hà alzatu quellu ghjornu. A cunchiglia d'artiglieria, chì hè rapportata cum'è 276 kg in certi studii, pesa in realtà 215 kg, ma per via di a diferenza di unità di pesu cù a Germania in u periodu ottomanu, u pesu di u ballu di 215 kg hè statu inavvertitamente registratu cum'è 215 okka (circa 276 kg). ). Pisendu a palla di cannone da a guerra in mostra in u Bastione Mecidiye cù una scala di precisione, i circadori determinanu chì a massa netta di Seyit Onbaşı era 215 kilogrammi. Dopu à quellu colpu, u Cumandante di l'Area Fortificata hà dumandatu à Seyit Ali Corporal per piglià una foto cù u spinu di u cannonball, ma Seyit Ali Caporale ùn pudia micca alzà u cannonball, ùn importa quant'ellu hà pruvatu. Allora, una fotografia puderia esse fatta solu cù un mudellu di bala di lignu per a rivista Harp. A fotografia hè stata publicata in a seconda emissione di Harp Magazine. À principiu d'aprile, u cumandante di a divisione di a 19a divisione Mustafa Kemal l'hà accoltu in a so sede in u paese di Bigali.

Seyit Ali, chì hè statu liberatu è vultatu in u so paese in u 1918, hà cuntinuatu à travaglià in a silvicultura è a minera di carbone. A so prima figliola, Ayşe (1911), hè natu à a so moglia Emine, cù quale si maritò per a prima volta, prima di a guerra. A so seconda figliola Fatma hè natu in u 1922. Hè statu chjamatu novu à l'esercitu durante a Guerra di l'Indipendenza è hà participatu à a Grande Offensiva chì principia u 26 d'aostu di u 1922.

Seyit Ali hà fattu u so secondu matrimoniu cù Hatice Hanım dopu avè persu a so prima moglia Emine Hanım. Hà avutu trè figlioli, Ramazan, Osman è Abdurrahman, da stu matrimoniu. In u 1934, in u so caminu da Balıkesir à Çanakkale, si ncuntrau cù u presidente Mustafa Kemal Atatürk, chì stava in Havran. Pigliò u cognome di Quick cù a Legge di u Cognome.

In l'ultimi anni di a so vita, hà travagliatu da purtinellu in una fabbrica d'oliu d'aliva per un tempu, è dopu si guadagnava a vita di patching scarpi. Hè mortu di pulmonite u 1 di dicembre di u 1939.

Monumenti Seyit Önbaşı

Dopu à a so morte, u nome di u so paese fù cambiatu in "Kocaseyit". U Monumentu Koca Seyit hè statu custruitu in u 2006, chì rapprisenta tutti i martiri, in u locu induve si trova a so tomba. Ci hè statua di Koca Seyit, statua di Atatürk, monumentu, museu è cannone in l'area di u Monumentu. U munumentu hè statu cuncepitu da Tankut Öktem è cumpletu da i so membri di a famiglia Pınar Öktem Doğan è Oylum Öktem İşözen per via di a morte di Öktem.

Una scultura di bronzu è sali da u scultore Hüseyin Anka Özkan per simbulizà l'eroisimu di Seyit Ali hè stata eretta in u 1996 à u cunfini di u paese di Kilitbahir, in u situ di u Bastione Rumeli Mecidiye, chì hè identificatu cun ellu. A statua hè stata sguassata in u 2006 perchè mostra Seyit Ali chì porta a palla di cannone nantu à a so volta, micca nantu à a so spalle. Hè statu trasferitu à u Bastione Mecidiye in nuvembre 2010. Una statua di 4 metri, chì raffigura Seyit Ali in vistimenti militari, cù una calotta chjamata Kabalak è chì porta una balla nantu à u so spinu, è fatta cù una cumminazione di fibra epoxy poliester è materiale di tile da u scultore Eray Okkan per esse cupertu dopu, hè stata posta. in un parcu in u distrittu di Eceabat.

Günceleme: 18/03/2023 12:53

Annunci simili